......
...
......
 
Previous page | 1 | Next page

Lettera di un cane lasciato in un box...

Last Update: 7/6/2021 10:33 PM
Author
Print | Email Notification    
ONLINE
Post: 150,061
Post: 117,008
Registered in: 6/2/2006
Registered in: 10/28/2008
Gender: Female
Nevin
Gold User
7/6/2021 10:24 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote


Ciao B....
Io sono Black, il tuo vecchio cane.
Non so se ti ricordi di me, sono ormai passati tanti anni… 2, 5, 6, forse 10, non so con precisione. Sai per me i giorni sono stati tutti uguali per molto tempo e forse puoi capirmi se ti dico che ho perso il conto.
Ti scrivo perché oggi sono morto, ma non ti rattristare per me perché non ero da solo. Non ero più in quel freddo box dove mi hai lasciato. Ah, no, tu non l’hai neanche visto quel box, perché quel giorno non mi ci hai accompagnato. Ci siamo fermati lì in quell’ufficio, ho sentito la tua voce per l’ultima volta, hai firmato dei fogli e poi te ne sei andato. Non ti sei neanche girato e forse non ti sei accorto che io non c’ero. Chissà cosa avrai pensato… sarai stato deluso di me. Eppure, te lo giuro, io ci ho provato a venire con te. Ci ho provato in tutti i modi, ma quella persona non mi lasciava andare. Mi tratteneva dal guinzaglio e, quando ho preso ad abbaiare, mi ha portato via e mi ha rinchiuso nel box. Forse per questo non mi hai sentito mentre ti chiamavo. Ma ti giuro io ci ho provato per giorni a chiamarti.
«Forse mi sta cercando – pensavo – forse è qui vicino e mi può sentire. Sarà preoccupato di non vedermi, forse penserà che mi sono perso e non che l’ho abbandonato». E allora ho urlato. Con tutte le mie forze. Ho urlato per giorni, ogni volta che qualcuno passava, finché non ce l’ho fatta più, finché non sono crollato. Ero stanco e non avevo mangiato. Ma come potevo pensare a mangiare sapendo che forse eri lì fuori a cercarmi?
Poi alla fine la fame è arrivata. Una fame strana, fame di sopravvivenza: quella che ti spinge a vivere lo stesso, a cercare di adattarti. È quella fame che ti viene da dentro, anche quando la testa non vuole. Ma siamo programmati per sopravvivere… e sopravviviamo. E poi avevo quell’idea in testa, che forse mi stavi cercando, che potevi aver bisogno di me. E questo già era una ragione per continuare a sopravvivere.
Non mi hanno trattato male lì dentro. Debbo essere sincero. E a qualcuno mi sono anche affezionato. Certo niente in confronto alla vita con te, al sentirmi parte di una famiglia, ai salti che facevo quando ti vedevo tornare, al mio divano, alle passeggiate. Eravamo i re del quartiere noi, una squadra formidabile. Chissà come avrai fatto senza di me. Quante palline avrai perso senza nessuno a cercarle e riportartele. E quei cani che ci abbaiavano contro quando passavamo. Spero che te la sei cavata anche senza il mio aiuto. E quei rumori fuori dalla porta di casa. Finché c’ero io ho sempre lanciato l’allarme. Ti svegliavo, ti avvisavo, li tenevo lontani i malintenzionati. E mi dispiace, ti sarai forse sentito in pericolo senza di me. Ma ti giuro, io non ti ho tradito e sarei certo venuto con te se non mi avessero rapito.

Continua...


Image and video hosting by TinyPic


















FAT BOTTOMED GIRLS official page!
































Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:16 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com
.....
FORUM AMICI E ADOTTINI


.... Web stats powered by www.webstat.ms